Cartella illegittima:rimborso spese sostenute privato nel ricorso

Secondo la Suprema Corte (recentissima sent. N. 689/2010) la responsabilità dell’amministrazione è innegabile nel caso in cui un privato che abbia ricevuto una cartella faccia prontamente istanza di autotutela per proporne l’annullamento in quanto infondato/illegittimo, ma l’ufficio ignori la

Il contribuente in questi casi è costretto a sostenere spese per contrastare una pretesa infondata.

Una volta ottenuta la sentenza di accoglimento del ricorso senza condanna alle spese per l’amministrazione se il contribuente si era attivato per richiedere l’annullamento dell’atto il contribuente può rivolgersi al giudice ordinario (tribunale/giudice di pace) e richiedere il risarcimento del danno ingiustamente subito.

 

Questo sito utilizza i cookie di sessione e analytics di "terze parti" per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.